Benvenuti su Parma Gola!

Nel Segno del Giglio
Notizie

Nel segno del giglio alla Reggia di Colorno

La Reggia Ducale di Colorno sta avviandosi a compiere 700 anni e ha appena ospitato la splendida fiera: Nel Segno del Giglio.

Nel Segno del Giglio

Il primo edificio qui innalzato fu la rocca costruita nel 1337 da Azzo da Correggio. Trasformato in dimora signorile da Barbara Sanseverino, il castello, insieme ai possedimenti della famiglia, venne confiscato dai Farnese nel 1611. Oggi la magnifica Reggia è visitabile e nelle sue sale, nei diversi Appartamenti, se ne legge tutta la lunga, affascinante storia. Sono visitabili anche la Chiesa Ducale di San Liborio e la grande Aranciaia.

Sono luoghi che per oltre un secolo furono di sofferenza e che oggi un attento restauro ha restituito gioiosamente alla grande Storia. Oggi nessuno che vi passeggia potrebbe immaginare che qui, sino dagli anni settanta si coltivavano patate e c’era un campo di calcio. Qui era ospitato uno dei più grandi manicomi d’Italia e il parco serviva per le attività degli ospiti.

Poi il recupero di Reggia e Parco, ad opera della Provincia di Parma. Un recupero da manuale, condotto sulla base di documenti e disegni originali conservati negli archivio. Ed ecco rinascere il meraviglioso parterre, ovvero l’arabescato giardino, così com’era, secondo i dettami del grande Le Notre.

Lo spirito che anima Nel Segno del Giglio è riassunto nelle parole del fondatore  Ippolito Pizzetti: ͞”La stoffa del buon giardiniere – egli scrive – appare in quel che osa, il che non significa che dobbiate piantare palme a Dobbiaco, che sarebbe stolto, ma che invece dobbiamo sempre cavalcare il limite. Che è poi questa cavalcata, quella che crea anche per il giardiniere, il suo piacere, come afferma suppergiù, a proposito del testo, Roland Barthes, un signore francese che la sa lunga. E tuttavia quel che muore muore, ma quel che è vivo, come vive.͟”

Nel Segno del Giglio  Nel Segno del Giglio

Siamo state alla manifestazione nella giornata di sabato per fare un pò di foto, shopping (consiglio gli orecchini con petali di fiore resinati e i porta torta fatti a mano, adorabili!) e assaggiare il menù preparato dallo Chef Massimo Spigaroli e lo staff dell’Antica Corte Pallavicina. Abbiamo gustato per voi la focaccia ortolana con la spalla cotta… Ottima!

Nel Segno del Giglio

Ecco il menù e gli eventi della giornata:

  • Esposizione e vendita di fiori, piante e frutti
  • Antiche razze di animali da cortile e da compagnia
  • Informazioni e suggerimenti sulla cura delle piante
  • Degustazione e acquisto di prodotti tipici e biologici
  • Laboratori didattici per grandi e piccini
  • Ristorazione curata dallo chef Massimo Spigaroli

Nel Segno del Giglio 2017

 

 

Pubblicato il: 23/04/2017

cantine ceci
Notizie, Vini

“Heart of Lambrusco”, l’arte e la passione di Cantine Ceci.

Dal 1938 quando l’azienda di Torrile era sotto la guida di Otello, fino al 2017, sono numerosi i premi per il miglior Lambrusco. Le Cantine Ceci parla di sé e di come è diventata la fashion winery italiana.

Continua a leggere...

de gustibus weekend
Notizie

Maggio inizia con un weekend all’insegna del Food!

Non fatevi frenare dal tempo incerto, il weekend è alle porte e festival, serate e degustazioni vi aspettano!

Continua a leggere...

Nel Segno del Giglio